La colazione di Natale con La stanza di Ofelia

Per rendere il giorno di Natale ancora più magico occorre iniziare da una colazione unica.

Per questo le sarte creatrici di La stanza di Ofelia hanno ideato per Momini una tovaglietta per la prima colazione semplice e raffinata che può essere personalizzata con il nome dei vostri bambini, dei componenti della famiglia, delle persone più care.

Una tradizione Natalizia da tramandare di anno in anno e un’idea regalo originale che può essere creata su misura scegliendo tra due colori – rosso e verde bosco -, due haiku dedicati al Natale e il nome della persona alla quale è destinata.

Per ritirare la tovaglietta durante l’evento di domenica 8 dicembre da Momini, durante il quale le sarte di La stanza di Ofelia presenteranno le loro creazioni per bambini, è indispensabile prenotare entro il 5 dicembre.

L’ultimo giorno valido per le prenotazioni con consegna in negozio è venerdì 20 dicembre mentre per la spedizione il termine ultimo è giovedì 12 dicembre.

Per prenotare scrivete a info@momini.it indicando, per ognuna delle tovagliette desiderate:

1. colore preferito delle decorazioni sulla tovaglietta;

2. l’haiku preferito tra:
A. Biscotti per Babbo Natale finiti al mattino… Latte tra i baffi di papà.
B. Mattino di Natale, solo orme di coniglio nella neve.

3. il nome con cui personalizzare la tovaglietta (per nomi lunghi la posizione del nome sulla tovaglietta potrebbe variare).

Il costo di ogni tovaglietta è di 15 euro.

Per qualsiasi informazione siamo a disposizione al numero 0543 24927.

Vi va di fare un gioco? #tuttipazziperglielfazzi

Il nostro blog è stato in letargo per quasi un anno, vogliamo farlo tornare a vivere con un gioco da fare insieme durante il mese di dicembre.

Ve lo ricordate Felix, l’elfo che lo scorso anno è venuto a vivere a casa mia e di Anita durante il periodo dell’avvento? Per un mese ha portato piccoli doni, fatto disastri e suggerito attività da fare durante il periodo dell’Avvento.
Per Anita è stata una magia, non vede l’ora che si ripeta e, devo ammettere che anche per me è stato molto divertente pensare ogni giorno a cosa fargli combinare, svegliarmi mezz’ora prima per allestire le scenette e osservare la sorpresa con la quale ogni mattina salutava il piccolo monello e le sue marachelle! Ogni giorno ho messo il tocco di magia che serviva per trasformare un gioco in una tradizione famigliare, per costruire un ricordo da regalare ad Anita, uno di quelli belli che si tengono nel cuore e ci accompagnano fino da grandi…ha reso felice anche me questo elfo!

Visto che già lo scorso anno qualcuno si è unito a noi adottando un elfo monello, quest’anno ci piacerebbe ampliare la famiglia!Ma passiamo al gioco.
Si inizia il 30 novembre, durante il laboratorio “La porta degli elfi” da Momini, durante il quale costruiremo una piccola porticina in legno, da portare a casa e appoggiare contro al muro la sera stessa. Quella sarà la magica porta che permetterà agli elfi di entrare nelle case di alcuni fortunati bambini e di tornare al Polo Nord per compiere missioni supersegrete per conto di Babbo Natale.
Chi è lontano e non può partecipare al laboratorio può inventare altri modi per fare arrivare l’elfo a casa, da noi, ad esempio, lo scorso anno, Felix si è presentato con una letterina da parte di Babbo Natale. Sarebbe bellissimo se la famiglia dei pazzi elfi si estendesse anche lontano da Forlì!

La storia dell’elfo e di come abbiamo riadattato una tradizione natalizia d’oltreoceano scoperta in rete potete leggerla qui, non sto a ripetermi, aggiungo solo che ognuno può declinarla a suo modo.
Potete scegliere da Momini un elfo di Maileg come il nostro Felix, potete riadattare qualcosa che avete in casa, potete crearne uno voi, potete addirittura fare senza elfo ed essere molto bravi a far trovare le sue tracce ai bambini ogni mattina, la cosa importante è quel pizzico di magia che solo mamma e papà possono fare per i loro piccoli!

Il gioco è semplice: ci piacerebbe se ogni giorno fotografaste i vostri elfi, o le loro “malefatte” e le pubblicaste su Facebook e/o Instagram con il tag @momini e gli hastag #tuttipazziperglielfazzi e #momini, in modo da creare un grande album delle famiglie di elfi.
Dopo Natale, quando l’elfo sarà tornato al Polo Nord insieme a Babbo Natale, l’autore della foto con più “Mi piace” riceverà in regalo un altro amico di Babbo Natale, la bellissima e morbidosissima renna di Maileg!

Allora? Vi va di giocare con noi?

Riepilogo:

  1. Procuratevi un elfo!
  2. Inventate un modo per fare arrivare l’elfo in casa vostra: potete parlarne prima ai bambini, preparare un’ingresso magico come la porticina che faremo insieme durante il laboratorio “La porta degli elfi”, oppure giocare sull’effetto sorpresa di un arrivo inaspettato la mattina del 1 dicembre.
  3. Ogni giorno mettete quel pizzico di magia che serve per dare vita agli elfi vostri ospiti.
    Non temete, vi veniamo in soccorso! Qui potete trovare un’infinità di spunti sulle malefatte da inscenare con i vostri elfi e qui, qui e qui le mie raccolte di attività da fare durante il mese di dicembre.
  4. Fotografate, fotografate e condividete su Facebook o Instagram con il tag @momini e gli hastag #tuttipazziperglielfazzi #momini
  5. Divertitevi a più non posso insieme ai vostri bimbi e aspettate di vedere se sarete i fortunati vincitori del nostro gioco!
    NB: per partecipare al gioco, le fotografie degli elfi sui social devono essere pubbliche, altrimenti non possiamo vederle!

Mettetevi al lavoro, ci vediamo tutti il 1 dicembre!

Maya

Iniziativa di solidarietà e orari festivi

Ciao a tutti, buon primo dicembre!
Anche gli ultimi ritardatari si sono procurati il calendario dell’avvento e oggi inizia il conto alla rovescia verso il Natale!
Da oggi ci trovate tutti i giorni, dal lunedì alla domenica dalle 9,00 alle 12,30 e dalle 15.30 alle 20,00.

Come lo scorso anno, a fronte di un’offerta minima, potrete avere i vostri regali incartati in un pratico sacchetto in tessuto e allo stesso tempo fare una buona azione!
L’intero ricavato sarà devoluto in beneficienza al Comune di San Possidonio (MO) che Momini ha affettuosamente “adottato” fin dalle prime settimane dopo il sisma di Maggio 2012.
L’amministrazione comunale di San Possidonio si sta attivando per la ricostruzione del paese poiché quasi tutte le strutture pubbliche sono state fortemente danneggiate e servono fondi per ripartire e per ridare i servizi ai cittadini: scuola, cultura, servizi sociali, centri estivi e ricreativi.
Sul sito del Comune di San possidonio potete trovare l’elenco completo dei progetti, ei fondi raccolti e della loro destinazione, oltre all’IBAN se desiderate contribuire da lontano.

Vi aspettiamo, passate anche solo a farci un saluto!

This is the season to be jolly, fa la la la la la!

PS: L’Elfo monello è arrivato a casa di Anita con il suo bagaglio e una letterina da parte di Babbo Natale. Si chiama Felix e mi sa tanto che ci darà parecchio da fare!
Seguiteci su Instagram e sulla nostra pagina Facebook!

Natale, avvento ed elfi spiritosi

Dicembre è alle porte e dal primo di del mese Anita troverà un nuovo calendario dell’avvento ad aspettarla: il calendario di Maileg che abbiamo in negozio mi ha completamente conquistata!


Ormai da qualche settimana sto pensando a come riempirlo e mi sono ritrovata a pensare al motivo per il quale amo tanto questa tradizione.
Non siamo, ne’ provengo da, una famiglia credente in senso tradizionale quindi la celebrazione dell’Avvento in senso stretto non ha un grande significato per noi. E così mi sono chiesta: quale è il senso del Natale per me?
Fin da bambina, come tutti i bambini credo, ho amato il Natale,  ma non per i regali, anche perché a Piacenza dove sono nata e cresciuta i regali li porta Santa Lucia, quelli che si ricevevano per Natale non avevano niente di misterioso. Il Natale mi piaceva sopra a tutto perché, dopo un mese intero durante il quale i miei genitori lavoravano ogni singolo giorno, finalmente tutto si fermava: ci si svegliava insieme, con calma, ci si preparava – con meno calma! – per il pranzo dai nonni materni e per la cena dai nonni paterni con i cugini e gli zii che vedevamo un paio di volte all’anno.
Il senso del Natale era e continua ad essere per me la celebrazione della famiglia, dello stare insieme.
Per questo mi piace il calendario dall’Avvento, perché è la preparazione di un bel momento e diventa un pretesto per stare insieme e fare qualcosa insieme ogni giorno, anche quando il tempo non c’è visto che, come i miei genitori, ho scelto un lavoro che mi tiene impegnata nel mese di dicembre più che in ogni altro momento dell’anno.

Viene da sé che non mi piace molto l’idea di mettere un regalo o un dolce nelle taschine del calendario di Anita, vorrei ogni giorno fare qualcosa insieme, ma il tempo manca e quest’anno mi sono dovuta rassegnare all’idea di qualche regalino in più anche se sceglierò solo regali che comportino lo stare insieme, come libri da leggere prima di andare a letto, o semplici giochi di società.
Poi è successo che, mentre girovagavo su Pinterest alla ricerca di idee ed attività semplici da fare con Anita in pausa pranzo, ho incontrato the Elf on the Shelf, una tradizione natalizia relativamente recente che mi è sembrata molto carina anche se la prenderò solo come spunto perché a me l’idea della lista dei buoni e dei cattivi non piace proprio. I bambini sono tutti buoni!

Tanto per cominciare il nostro elfo sulla mensola sarà lui, con la maglietta a righe (e di nuovo di Maileg).


Arriverà il primo giorno di dicembre con una letterina da parte di Babbo Natale, la mia idea, visto che non mi piace che venga a fare da controllore, è di cambiare un po’ la storia del nostro elfo.
In due parole, ho pensato di scrivere che questo è un elfo orfanello che non ha ancora un nome e non sa cosa significhi avere una famiglia che lo ama e che per questo Babbo Natale lo ha mandato a passare un po’ di tempo con noi. E poi aggiungerò che il nostro elfo è un po’ monello e che, anche se di giorno se ne sta buono e tranquillo sulla sua mensolina, di notte si scatena e può capitare che combini qualche disastro. Sarà divertente cercarlo insieme alla mattina e così anche i giorni senza attività da fare insieme prevederanno un momento di condivisione! Non vedo l’ora di inventarmi i guai che può combinare di notte!

Chi ha voglia di seguire me, Anita e l’elfo può trovarci su Instagram!

Se ancora vi manca il calendario passate in negozio! E se siete in cerca di idee date un’occhiata alla nostra board Advent Calendar su Pinterest, alle attività che abbiamo proposto lo scorso anno, o ancora al primo calendario dell’Avvento di Anita, quando aveva 18 mesi.

Buon Avvento!

 

Buon Natale a tutti!!!

Noi oggi ci sentiamo così

Maya e Rosi elves.m4v

due elfette felici al pensiero degli oltre 300 sacchettini di cotone e degli innumerevoli pacchettini avana col fiocco rosso che questa mattina saluteranno tanti bambini sotto all’albero!

Grazie a tutti, vi auguriamo il migliore Natale possibile!

Decorazione last minute

Un’idea per una decorazione last minute.
Chi si ricorda i nostri inviti per l’inaugurazione? Sul retro c’era una casina da ritagliare e montare.

Con qualche piccola modifica abbiamo trasformato la casina per l’uccellino in casette.


Basta aggiungere qualche lucina (IMPORTANTE: luci a led e non a incandescenza!) ed ecco fatto un suggestivo villaggio invernale.

Se avete in casa qualcuno dei nostri flyer avanzati potete utilizzare la casina come template. Altrimenti iscrivendovi alla newsletter entro il 31 dicembre riceverete il link per il download del file modificato per stampare le casette in due misure.

Buona Vigilia di Natale a tutti!!

Giveaway uccellino Momino!

Ve lo ricordate l’uccellino Momino?

Ha appena salutato il suo migliore amico perché ha deciso di partire per un viaggio. Dice che qui sono in troppi… Chi vuole accoglierlo a casa sua?

Per poter diventare i nuovi amici dell’uccellino Momino ecco le regole da seguire:

1) Entro giovedì 05 gennaio 2012 fate pubblicità al giveaway nel vostro blog con un articolo, o condividete questo articolo sul vostro profilo o pagina Facebook.

2) Lasciate un commento a questo post con il link alla notizia riportata e raccontateci quali sono le meraviglie che potreste mostrare al nostro amico! (se avete un profilo di Facebook privato vi chiederemo uno screenshot della schermata con il link all’articolo solo nel caso in cui siate voi i vincitori)

Venerdì 06 gennaio 2012 comunicheremo i vincitori ai quali chiederemo l’indirizzo per spedire il nostro caro uccellino (nel caso in cui abbiate condiviso su Facebook, se avete un profilo privato, vi chiederemo uno screenshot della schermata con il link all’articolo solo nel caso in cui siate i vincitori)!